Immagine archetipo

Permessi e documenti

Intrattenimenti, spettacoli, eventi e manifestazioni

Polizia locale

Servizio non attivo

Il servizio sarà attivo entro il 31 dicembre 2023

Per  manifestazione pubblica  si intende qualsiasi attività promossa da soggetti pubblici o privati volta all'intrattenimento e allo spettacolo.  


Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a:

A coloro che intendono organizzare eventi, spettacoli, intrattenimenti.  

Descrizione

I soggetti che intendono organizzare eventi, spettacoli, intrattenimenti devono presentare specifiche pratiche agli uffici competenti, mentre la polizia locale è tenuta alla verifica degli adempimenti e alla tenuta della sicurezza pubblica.

Le tipologie di pratiche sono le seguenti:

  • autorizzazione dell'attività per spettacoli/intrattenimenti superiore a 200 persone (oppure che si protrae oltre le ore 24 del giorno di inizio) e superiori a 5000 persone;
  • Scia nel caso di spettacoli/intrattenimenti inferiori a 200 persone o che si protraggono prima delle ore 24 del giorno di inizio;
  • bozza di relazione tecnica;
  • bozza di piano di emergenza;
  • delibera di indirizzo all'effettuazione di manifestazione cittadina;
  • comunicazioni dei motivi ostativi al rilascio di autorizzazione;
  • scia temporanea per partecipazione mercati;
  • scia sanitaria somministrazione alimenti bevande;
  • ordinanze di divieto di somministrazione, consumo, vendita alcolici e/o bevande in bottiglie di vetro.

Le attività in oggetto trovano la disciplina negli articoli 68 e 69 del TULPS.

L'articolo 68 del TULPS attiene le seguenti attività : accademie, feste da ballo, corse di cavalli, altri simili spettacoli e trattenimenti, circoli, scuole da ballo e sale pubbliche di audizione.

L'art. 69 attiene pubblici trattenimenti, l'esposizione alla pubblica vista di rarità , persone, animali, gabinetti ottici o altri oggetti di curiosità , audizioni all'aperto.

 

La differenza tra spettacoli e trattenimenti consiste essenzialmente nel fatto che i primi consisterebbero in divertimenti a cui il pubblico assiste in forma prevalentemente passiva (cinema, teatro, ecc.) mentre i trattenimenti costituirebbero divertimenti a cui il pubblico partecipa pi ù attivamente (feste da ballo, giostre, ecc.). Decisamente importante è tipizzare gli elementi e i presupposti in base al quale gli spettacoli pubblici possano essere considerati tali ai fine della necessità del rilascio delle licenze di cui agli articoli 68 e TULPS.

 

Il rilascio della licenza è condizionato ad altro titolo amministrativo, previsto dall'articolo 80 del medesimo T.U.L.P.S., che impone all'autorità di pubblica sicurezza di subordinare l'apertura di un teatro o di un luogo di pubblico spettacolo alla verifica di una commissione tecnica, tendente ad accertare la solidità e sicurezza della struttura e l'esistenza di idonee uscite di sicurezza. Tale disposizione è applicabile anche ai luoghi all'aperto.

Per eventi fino a un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le 24 ore del giorno di inizio, la licenza è sostituita dalla segnalazione certificata di inizio attività di cui all'art. 19 della Legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni.

Ciò che attiene la sicurezza dei locali e dei luoghi di pubblico spettacolo, compresi i luoghi all'aperto, è normato dall'art. 80 del TULPS teso a tutelare la solidità e la sicurezza dell'edificio oltre che a disciplinare le vie di fuga e di accesso da garantire in caso di incendio.

 

Come fare

Una volta entrato nel portale del Comune accedi all'"Area personale" mediante Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid), Carta d’Identità Elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns);

  • clicca su "Sportello del cittadino";
  • seleziona "Polizia Locale";
  • cerca l'istanza "Intrattenimenti, spettacoli, eventi e manifestazioni";
  • clicca su "Intrattenimenti, spettacoli, eventi e manifestazioni";
  • vai nella pagina, clicca su "Presenta istanza" e compila il modello seguendo le indicazioni;
  • clicca su "Salva";
  • allega i documenti richiesti.

 

Cosa serve

Alcuni dei documenti che potrebbero essere richiesti dal comune:

  • domanda di autorizzazione o di concessione per l'evento;
  • programma dettagliato dell'evento, con indicazione degli artisti, delle attività previste, delle date e degli orari;
  • planimetria dell'area dell'evento, con la suddivisione degli spazi e degli accessi;
  • piano di sicurezza e di emergenza, con la descrizione delle misure previste per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti e del personale;
  • polizza assicurativa per la responsabilità civile verso terzi, inclusa la copertura degli eventuali danni causati da incidenti;
  • autorizzazioni e permessi specifici, come quelli per l'uso di fuochi d'artificio, per la somministrazione di alimenti e bevande, per l'occupazione del suolo pubblico, ecc.;
  • comunicazione alle autorità di polizia e ai servizi di emergenza, per garantire la loro presenza e la loro disponibilità durante l'evento.

 

Cosa si ottiene

La licenza di pubblico spettacolo (TULPS).

 

Tempi e scadenze

5giorni

Presa in carico

10giorni

Eventuale richiesta di integrazioni

30giorni

Conclusione del procedimento

5giorni

Presa in carico

10giorni

Eventuale richiesta di integrazioni

30giorni

Conclusione del procedimento

5giorni

Presa in carico

10giorni

Eventuale richiesta di integrazioni

30giorni

Conclusione del procedimento

Quanto costa

La presentazione della richiesta potrebbe essere gratuita, mentre in altri potrebbero essere previste delle tasse o delle tariffe da pagare, ad esempio per l'occupazione del suolo pubblico o per l'uso di determinati spazi. Inoltre, potrebbero essere richiesti dei depositi cauzionali o delle garanzie per la copertura dei costi di sicurezza o dei danni eventualmente causati durante l'evento.

 

Accedi al servizio

Servizio non disponibile online

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Ulteriori informazioni

Normativa di riferimento

  • Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (R.D. n. 773/1931);
  • Regolamento per l'esecuzione del T.U.L.P.S. (R.D. n. 635/1940);
  • D.P.R. n. 616/1977;
  • Legge n. 241/1990; D.lgs. n. 126/2016; D.Lgs n. 222/2016;
  • D.Lgs. n. 159/2011 “ Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione …” .
  • D.Lgs. n. 222/2016;
  • D.M. 19 agosto 1996;
  • D.P.R. n. 151 del 1.8.2011;
  • Legge quadro n. 447 del 26.10.1995;
  • D.P.C.M. 14.11.1997.

 

Condizioni di servizio

Canale fisico

Nessun risultato

Contatti

Ufficio di Vigilanza

Sede comunale

85010 Via Municipio, n.1, Banzi, Potenza, Basilicata, Italia

Telefono: +39 0971 947 820

PEC: comune.banzi@cert.ruparbasilicata.it

Email: info@comune.banzi.pz.it

Immagine
Nessun dato da visualizzare
Argomenti
 

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri